Galleria

La Città Sotterranea di Camerano


Le Grotte di Camerano (AN) sono una serie di affascinanti camere sotterranee scavata nell’arenaria, collegate tra di loro da corridoi di andamento labirintico, che percorre l’intero sottosuolo del centro storico del paese marchigiano.

Lo stesso nome del luogo “Camerano” trova radice nella sua misteriosa natura poiché significherebbe “camerone”, ovvero camera ampia, oscura.

Questa presentazione richiede JavaScript.

A lungo si è ritenuto che i profondi cunicoli fossero ciò che restava di antiche cave o cantine, ma contrariamente alle aspettative le esplorazioni hanno rivelato la presenza di numerosi ambienti ricchi di abbellimenti architettonici, bassorilievi e particolari decorativi di pregio che hanno poco a che vedere con dei semplici locali di deposito.

Cattura

L’origine della Città Sotterranea è tuttora incerta, vista la totale mancanza di documentazione storica, mentre molto ricca è la tradizione orale secondo la quale «di Camerano ce n’è più sotto che sopra», testimoniando il grande sviluppo planimetrico del percorso sotterraneo.

Sempre secondo la tradizione orale, le grotte “ci sono sempre state” e trovarono una loro funzione soprattutto durante la seconda guerra mondiale come rifugio dai bombardamenti. Collegate in superficie a molte abitazioni, soprattutto quelle padronali, cosi come a chiese e palazzi comunali, in quel periodo le grotte vennero adibite a vere e proprie abitazioni sotterranee, riadattando le ampie sale comuni (si immagina antichi templi) a luogo di incontro o di culto religioso, riscoprendone in parte le antiche funzioni. Al temine del conflitto mondiale le grotte tornarono ad essere abbandonate, ma non più ignorate divenendo un importante attrattiva turistica del luogo.

La visita alle grotte è a pagamento e su prenotazione. Lungo il percorso, ben attrezzato, una guida vi illustrerà per c.a. un ora e mezza le meraviglie che esse nascondono, quali  il “Camerone”, la Grotta Trionfi, La Grotta Sole e Luna, le Chiese “gemelle” e la maestosa Grotta Ricotti (una vera e propria cattedrale sotterranea) posta nel sottosuolo dell’antica chiesa romanica di Sant’Apollinare ormai non più esistente. Per maggiori info su orari, prezzi e modalità di prenotazione: www.grottedicamerano.it

Camerano non è l’unico esempio della costa adriatica di sviluppo urbano sotterraneo. Non molto lontano più a nord, in provincia di Rimini, troviamo un’altro bellissimo reticolato di grotte sotterranee con una storia del tutto simile a quella del paese marchigiano. Si tratta di Santarcangelo di Romagna per il quale vi invito a visionare l’articolo dedicato (vedi articolo).


Altri luoghi di interesse nella zona: La Madonna Nera di Loreto e il “volo” della Santa Casa di Nazaret

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.